Vinceranno…… (???)

renzi-2-675

Oggi è l’ultima volta che parlerò di referendum. Insomma, diciamo che da lunedì 5 dicembre ne parlerò molto meno dato che ormai il risultato, qualunque esso sia, avrà lasciato una profonda spaccatura nel Paese. Come ben sapete mi sono impegnato per il NO ma purtroppo l’esperienza di vita, più che quella politica, e la conoscenza della psicologia delle folle mi porta a propendere che sarà approvata in via definitiva una riforma costituzionale che non doveva nemmeno essere mai scritta. La folla, la massa degli italiani, è pur sempre quella puttana che si accompagna con il più forte perché soggiogata dal fascino della sottomissione con quel borbottio di disapprovazione appena accennato a bassa voce.
Vincerà il Si dunque, anche se quelli del NO hanno dalla loro tutta la ragione da vendere sostenendo coi fatti quanto questa riforma costituzionale non fosse affatto necessaria, non fosse urgente, che non semplificherà l’iter legislativo, che non abbrevierà i tempi ma soprattutto che non ridurrà i costi della politica. Quelli del NO hanno anche spiegato a chiede lettere che verrà limitata indelebilmente la sovranità popolare e cancellata ogni differenziazione tra potere esecutivo e potere legislativo. Quelli del NO hanno sempre posto l’attenzione sul fatto che questa riforma, bocciata in parlamento per non aver avuto l’ampio concorso della maggioranza politica, eleggerà in Senato tutti quei raccomandati, raccattati e passivi leccaculo proposti dalle segreterie dei partiti che altrimenti non saprebbero fare una O con un bicchiere.

La grande spinta per l’attuazione della riforma costituzionale è stata resa possibile grazie alla forzatura del governo che ha adottato veti incrociati e “canguri” per bloccare ogni possibile fastidioso emendamento con il risultato di provocare una rottura appunto, invece che una condivisione d’intenti.  In aggiunta, furbescamente, l’estrema personalizzazione del quesito esacerbandone i toni potrebbe essere la carta vincente per compiacere agli ambienti borghese-reazionari della destra che si troverà compatta nello scegliere il prodigioso boy-scout dopo il rampante vecchio Cavaliere.
Vincerà il Si perché l’estrema personalizzazione si trasformerà nei Sì tutti a Renzi e i NO a tutti gli altri, dando ragione al costituzionalista Giovanni Guzzetta che spiega il paradosso per cui se anche perdesse Renzi ne uscirebbe comunque rafforzato grazie al plebiscito popolare che sarà ben maggiore del 35% del PD alle politiche (45% alle elezioni Europee). In caso di probabile vittoria, aggiungo io, Renzi avrà il fastidio di vedersi postulanti e vecchi politicanti da prima repubblica -come Prodi- che hanno speso il proprio nome soltanto e la loro residua dignità, salire sul carro del vincitore sperando nelle briciole degli allori.
Vincendo il Si, forte del consenso personale, Renzi potrà annichilire una volta per tutte la sinistra interna e porre un aut aut ai vari Alfano, Casini, Verdini e piccoli movimenti, convogliando questa forza omogenea che l’ha sostenuto in un governo granconsociativo che sfocerà nel Partito della Nazione avendo come effetto un servoglebismo suicida.

Spero che ciò che abbia scritto sopra sia scaramantico e di nessun auspicio.
Io lo spero, anche se guardando in giro resto consapevole che l’imperativa logica di diritto del NO, laddove la ragione e il torto sono chiamati a confrontarsi, sia inquinata dall’ignoranza dovuta ai mezzi d’informazione tradizionali da sempre parteggianti per il potere. Forse sicuramente vincerà il Si, ma almeno che si sia lasciata la traccia che la ragione degli intelligenti non abbia taciuto.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...