Tanti soldi spesi….

fb_img_1480435937769

Anche a voi è arrivata la letterina del comitato per il Si a casa? Tirate un sospiro di sollievo: poteva andar peggio ed essere una cartella esattoriale con qualcosa da pagare.  Per fortuna è solamente altra carta da accumulare coi volantini delle offerte settimanali dei supermercati, con la pubblicità di qualche materasso scontatissimo e ovviamente con quelli immancabili del famoso sottocosto di divani che, come le promesse referendarie, scadrà inderogabilmente domenica prossima. Intendiamoci, anche tutto ciò che riporta la letterina in questione scadrà inderogabilmente domenica prossima ma nel caso di vittoria del Si non ci saranno più offerte né sconti per noi cittadini. Decideranno tutto loro!
Ma il comitato referendario che fa capo a Renzi quanto avrà speso tra comizi e spazi pubblicitari, manifesti, depliant, volantini e buon ultima, la letterina a casa degli italiani?

Ve lo dico io: hanno speso circa 10 milioni di euro.

Una cifra da capogiro che somiglia molto a una sparata degna del miglior Renzi travestito da Berlusconi nel salotto di Vespa a “Porta a Porta”. Purtroppo (per noi) invece non si tratta di una sparata ma di cifre venute fuori grazie a grazie a interrogazione parlamentare dei deputati di Sinistra Italiana che hanno fatto i conti in tasca al comitato Basta Un Sì e al Partito Democratico che lo sostiene. Scendendo nel dettaglio i deputati di Sinistra Italiana hanno calcolato, grazie alle tariffe reperibili sul sito di Poste Italiane e altri operatori postali, che per stampare e spedire le sole letterine inviate ai circa 4 milioni di italiani iscritti nelle liste elettorali all’estero sarebbero costate circa un milione di euro. Poi ci sono quelle inviate alle circa 26 milioni di famiglie (quella che è arrivata anche a me) il cui costo, secondo una stima approssimativa sempre elaborata dagli interroganti, ammonterebbe ad un importo non inferiore ai 6.500.000 di euro. Badate che non sono cifre campate in aria come siamo abituati a sentire dall’altra parte, ma sono state calcolate in base all’annuncio di invio fatto dal premier Matteo Renzi. Se la cifre di 6 milioni e cinquecentomila euro fosse fasulla vuol dire che siamo di fronte all’allievo di Rignano che supera il maestro di Arcore nello sparar cazzate per acchiappare più citrulli possibili. Se invece fosse vera e confermata aprirebbe scenari inquietanti sull’inopportunità di spendere così tanti soldi in un momento delicato come questo, per di più dopo aver sbandierato la riforma come panacea per la riduzione degli sprechi.

Per onor di verità Rudy Calvo, portavoce di Basta un Si giura che tutto è stato fatto alla luce del sole: «500mila euro di rimborsi, avendo raccolto altrettante firme come previsto dalla legge 3 giugno 1999, n. 157 oltre al crowdfunding aggiornato in tempo reale sul nostro sito». A pochi giorni dalla fine della campagna referendaria le donazioni sono arrivate a 500mila euro più euro meno. In totale, quindi, un milione di euro circa. Le restanti spese dovrebbero essere state coperte dal PD nazionale…..
Ora va bene che la legge permette il rimborso elettorale dopo un numero tot di firme presentate, ma non era meglio mettere questi soldi a disposizione delle famiglie terremotate? I grillini hanno fatto a Firenze un chiassoso “Restitution Day”; quelli del PD manco si sono degnati di provarci, anzi!

A questo punto sorge un’altra domanda, a dir poco inquietante per le nostre tasche.
Ma nonostante gli iscritti in calo, nonostante i 400 mila euro per il guru Jim Messina, nonostante aver retribuito le spese per i sindaci che parteciperanno all’evento Sindaci per il Si (per dire, il sindaco di Prato è volato in Albania…..A proprie spese?), nonostante le spese sostenute per portare i militanti in piazza a Roma, nonostante lo sforzo mediatico per apparire in tv andando in su e giù per l’Italia, nonostante queste e tante altre belle cose……quanti soldi hanno al PD e perché ne gettano così tanti nell’agone referendario????

#iovotoNO

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...