La piazza(ta) del Si

alfano-e-verdini-nella-coalizione-dei-moderati-per-appoggiare-renzi

Oggi pomeriggio, sabato 29 ottobre, è andata in scena la manifestazioni per il Si al referendum che ha portato migliaia di persone in piazza del popolo a Roma a supportare la riforma costituzionale voluta dal governo. Scrivo di proposito “voluta da governo” perché è bene ricordarlo non si può certo dire che il testo della riforma sia frutto della «libera determinazione dell’assemblea sovrana», come sosteneva Calamandrei che a tal proposito specificava:
«nella preparazione della Costituzione, il governo non ha alcuna ingerenza […], nel campo del potere costituente non può avere alcuna iniziativa, neanche preparatoria. Quando l’assemblea discuterà pubblicamente la nuova Costituzione, i banchi del governo dovranno essere vuoti; estraneo del pari deve rimanere il governo alla formulazione del progetto, se si vuole che questo scaturisca interamente dalla libera determinazione dell’assemblea sovrana».
Chi ha buona memoria sa che il Governo non ha mai smentito la denominazione “Riforma Renzi-Boschi” tant’è che nel luglio 2014 ha rimosso d’autorità i senatori PD Mineo e Mauro (membri della commissione Affari Costituzionali del Senato che seguiva l’evolversi della riforma) che avevano preannunciato voto contrario inoltre nell’ottobre 2015 sempre il governo intervenne per favorire l’approvazione del cosiddetto “canguro” che ha impedito di fatto un gran numero di votazioni segrete, su cui una maggioranza raccogliticcia e frammentata composta da una parte del PD, passando per il NCD di Alfano, i democristiani di Casini per finire nell’abbraccio, anche questo mai nascosto, di Verdini.
E’ doveroso sottolinearlo, questo passaggio: il governo Renzi per avere i numeri per far approvare la riforma Boschi ha chiesto aiuto a Lupi (che con la nonna della pubblicità del Si sembra una favola alla rovescia) ma soprattutto a Verdini. Insomma siamo sicuri che vista così la riforma apporterà i benefici sperati? Intanto, mentre il fronte del Si è sempre più indietro nei sondaggi, ci si continua con gli slogan “arruolando” Berlinguer, la Iotti, Ingrao, e ultimamente Montanelli (questa cosa la approfondirò la prossima volta). Tornando alla manifestazione romana ho letto questo articolo di tale Bavastro molto divertente che però unita a questa news sui 200 (sicuri siano stati duecento?) pratesi a Roma mi hanno smosso un po di curiosità: perché così tanti? Nonostante non sia la mia parte politica preferita conosco moltissime persone di sinistra e che stimo moltissimo, il cui confronto intellettuale mi permette di muovermi sempre a massa critica anziché avere il cervello all’ammasso. Orbene uno di questi mi ha confidato che nella riunione dei segretari regionali e provinciali (del PD) che si è tenuta a Roma è stato deciso di predisporre per i partecipanti alla manifestazione di oggi treni speciali che saranno rimborsati dal partito. Addirittura mi ha girato la mail ricevuta che forse sarà stata la solita per tutti di cui uno stralcio:
La manifestazione si terrà in Piazza del Popolo orientativamente dalle 15 alle 17 di sabato 29 ottobre, e dovremo quindi essere a Roma per le 13.30. Il nazionale sta predisponendo due treni speciali (ovviamente A/R) da Milano. Su questo attendiamo a breve maggiori dettagli ma è chiaro che è bene prenotare il posto il prima possibile. Oltre ai treni potranno essere organizzati anche dei pullman, che – come i treni – saranno rimborsati dal nazionale. Vista l’importanza della manifestazione, vi chiediamo di attivarvi fin da subito per diffondere l’informazione e promuovere la partecipazione.
Nonostante le presenze siano state inferiori alle attese se questa cosa dei rimborsi fosse confermata, sarebbe l’ulteriore dimostrazione dell’influenza di Verdini (era lui che da coordinatore nazionale del PDL rimborsava i militanti per i comizi berlusconiani) su Renzi, sulla difficoltà di reclutamento di quelli del Si e sul ricorso massiccio alle truppe cammellate. Ecco un altra ulteriore ragione per votare NO.

p.s. finché loro citeranno slogan, io citerò Piero Calamandrei (aggiungo “esticazzi!” )

Annunci

2 thoughts on “La piazza(ta) del Si

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...